News
Rimani sempre aggiornato sulle novità UIL!

Fenealuil Congresso Territoriale costituente interprovinciale Area Vasta Veneto. De Angelis eletto Segretario Generale

Con lo slogan “Lavoro un diritto da ricostruire” si è svolto a Monselice (PD) il Congresso Territoriale costituente interprovinciale della FENEAL UIL Area Vasta Veneto.
Dopo i lavori di scioglimento delle Federazioni Territoriali, svolti nella stessa mattinata, si è aperto il Congresso Costituente dell’ Area Vasta Veneto.
Come ha ricordato Pietro De Angelis, Segretario uscente della FENEAL UIL di Verona, nella sua relazione introduttiva, si è trattato di un Congresso di forte cambiamento per la FENEAL UIL Veneto.
L’ Accorpare 4 territori è un momento di grande riforma organizzativa che la FENEAL UIL ha avviato per razionalizzare le risorse umane ed organizzative senza intaccare ma anzi migliorare i servizi di assistenza e tutela degli iscritti.
La strada intrapresa dalla FENEAL UIL sembra l’unica in grado di ridare slancio alla federazione degli edili in un settore, come quello delle costruzioni, profondamente colpito dalla crisi ma, come ricordato nella relazione, con il più alto moltiplicatore economico perché in grado di generare un indotto che nessun altro settore è in grado di fare.

Il Congresso ha infatti toccato tutti i temi cari al mondo del lavoro, con particolare riferimento, oltre al settore delle costruzioni, a quelli dei materiali da costruzione legno, lapideo, laterizi, manufatti e cemento calce e gesso di cui si occupa la Categoria.
Anche in questi settori i lavoratori sono stati colpiti profondamente dalla crisi; lavoratori che ora si trovano anche coinvolti nella quarta rivoluzione industriale, la cosiddetta industria 4.0, che sta avendo effetti negativi sull’occupazione, ma dove, nonostante tutte la difficoltà, si è riusciti a rinnovare tutti i CCNL.

Con il Congresso costituente, la FENEALUIL dell’Area Vasta ha deciso di accettare tutte queste sfide in maniera unitaria, superando gli storici steccati provinciali per poter rafforzare la presenza nel nuovo territorio che rappresenta circa 6000 lavoratori iscritti, partecipa all’amministrazione di 6 Casse Edili Provinciali e di una Edilcassa Regionale.
Apprezzati gli interventi degli ospiti: il Segretario Generale Regionale della Uil Gerardo Colamarco e il Segretario Generale della CST Uil Verona Lucia Perina. Hanno preso parte al vivace dibattito anche i Segretari Territoriali uscenti delle altre FENEAL UIL accorpate Gino Gregnanin, Adriano Brinis e Gianluca Quatrale.
Nel suo l’intervento, il Segretario Generale FENEAL UIL Veneto Valerio Franceschini, oltre a ringraziare i territori che hanno, con coraggio, affrontato la sfida dell’Area Vasta, ha sottolineato che questa era l’unica strada da affrontare per cogliere il cambiamento in atto nel settore delle costruzioni, settore che è in grande trasformazione. Inoltre, la FENEAL UIL, sia Regionale che Nazionale indica, nella regionalizzazione anche degli enti e delle Casse Edili, l’unico percorso per poter dare risposte
concrete ai lavoratori pure in tema di sanità integrativa e previdenza integrativa.

Nelle sue conclusioni, il Segretario Organizzativo Nazionale della FENEAL UIL, Pierpaolo Frisenna, ha ribadito le sfide che dovrà affrontare nel prossimo futuro il sindacato e la categoria degli edili affini e del legno che la FENEAL UIL rappresenta: il sindacato deve riappropriarsi del rapporto con i lavoratori, va riportato al centro il lavoro e la persona proprio nell’anno del 70° anniversario della Costituzione italiana, la quale, ricordiamo, mette come pilastro fondamentale della Repubblica il lavoro. Perciò lo sforzo nella creazione dell’Area Vasta Veneto va in questa direzione, meno politica e più presenza nei territori, dove incontrare i lavoratori, parlare con i giovani, imparare a comunicare, spiegando loro che in una società liquida come la nostra una delle poche cose solide è proprio il Sindacato. Sui temi della prossima campagna elettorale, il Segretario ha ricordato che durante il confronto, che FENEAL FILCA FILLEA hanno avuto con i protagonisti delle prossime elezioni politiche lo scorso 14 febbraio, le parti sindacali hanno chiesto una sola cosa ma chiarissima, il contratto unico di cantiere perché i lavoratori che lavorano negli stessi non vengano penalizzati due volte: la prima nel salario e la seconda a livello pensionistico nel dover dimostrare di aver svolto un lavoro usurante. Nel salutare e ringraziare i delegati per l’attenzione avuta durante tutta la giornata di lavori, il Segretario Frisenna si è detto molto soddisfatto per il per il traguardo raggiunto.

Sono seguiti gli ultimi adempimenti statutari che hanno prodotto la seguente squadra di governo della neo-costituita

FENEALUIL Area Vasta Veneto:
Segretario Generale Pietro De Angelis
Segreteria: Gino Gregnanin Segretario Organizzativo
Adriano Brinis Segretario con delega alle Politiche Contrattuali e agli Enti Bilaterali
Tesoriere Gianluca Quatrale

FOLLOW US
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Leggi la nostra Privacy policy

Convenzioni