News
Rimani sempre aggiornato sulle novità UIL!

Uil Fpl Verona denuncia “Festività non pagate al personale sanitario dell’Azienda ospedaliera”

Nella mattinata di ieri 8 marzo si è svolto il tentativo di conciliazione di 52 lavoratrici e lavoratori rappresentati dalla UIL FPL di Verona nei confronti dell’Amministrazione dell’AOUI di Verona .

La vicenda nasce nell’ottobre del 2016 quando l’Amministrazione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona ha comunicato di applicare una circolare ARAN che forniva indicazioni alle aziende sanitarie italiane di non pagare il lavoro straordinario durante le festività infrasettimanali alle lavoratrici e lavoratori Turnisti che prestavano attività lavorativa.

A seguito di 9 assemblee organizzate dalla UIL FPL di Verona con il coinvolgimento di circa 130 lavoratori ha dato mandato alla scrivente Organizzazione Sindacale di intraprendere azioni finalizzate a riportare la vicenda entro il dettato contrattuale del comparto sanità che all’art. 9 del CCNL 20/09/2001 cita: “l’attività prestata in giorno festivo infrasettimanale dà titolo a richiesta del dipendente da effettuarsi entro trenta giorni, a equipollente riposo compensativo o alla corresponsione del compenso per lavoro straordinario con la maggiorazione prevista per il lavoro straordinario festivo”.

Abbiamo pertanto raccolto 52 istanze di lavoratrici e lavoratori e abbiamo predisposto il tentativo di conciliazione innanzi l’ispettorato Territoriale del Lavoro di Verona.
Il DANNO PROVOCATO alle lavoratrici ed ai lavoratori è ingente: molte mamme si erano rese disponibili a lavorare spontaneamente coprendo turni di lavoro durante le festività anche per garantire somme economiche aggiuntive per compensare situazioni famigliari pesanti derivanti dalla recente e attuale crisi economica (mariti licenziati ed in cassa integrazione): COME SEMPRE LE DONNE VENGONO PENALIZZATE.

1 milione e 200 mila euro non pagati nel 2017 !!! 1 milione e 320 mila euro per il 2018 !!!

FOLLOW US
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Leggi la nostra Privacy policy

Convenzioni