News
Rimani sempre aggiornato sulle novità UIL!

La spesa per le pensioni in Italia è sostenibile. Separare assistenza da previdenza e avviare “fase 3”

“Non è vero come sostiene l’FMI che la spesa pensionistica in Italia è del 16% rispetto al Pil” avvisa Domenico Proietti Segretario Confederale della Uil Nazionale.
Questo dato è falso. Il 16% infatti è la somma tra spesa previdenziale e spesa assistenziale, che solo in Italia si continua colpevolmente a sommare.
La UIL invita il Governo a insediare immediatamente la Commissione prevista dall’ultima legge di Bilancio, per separare contabilmente la Previdenza dall’Assistenza.

La spesa per pensioni in Italia è dell’11% rispetto al Pil, perfettamente in linea con quella degli altri paesi della Ue, anzi un punto meno della Francia e mezzo punto meno della Germania.
La UIL si batterà, come fatto negli ultimi due anni con risultati positivi, per reintrodurre elementi di equità e di giustizia nel sistema pensionistico, continuando a modificare la legge Fornero.

È necessario avviare una “fase 3” sulla previdenza che preveda una flessibilità di accesso della pensione intorno a 63 anni, che si occupi dei temi della sostenibilità per le future pensioni dei giovani ed elimini tutte le disparità di genere che penalizzano le donne.

FOLLOW US
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Convenzioni