News
Rimani sempre aggiornato sulle novità UIL!

La spesa per le pensioni in Italia è sostenibile. Separare assistenza da previdenza e avviare “fase 3”

“Non è vero come sostiene l’FMI che la spesa pensionistica in Italia è del 16% rispetto al Pil” avvisa Domenico Proietti Segretario Confederale della Uil Nazionale.
Questo dato è falso. Il 16% infatti è la somma tra spesa previdenziale e spesa assistenziale, che solo in Italia si continua colpevolmente a sommare.
La UIL invita il Governo a insediare immediatamente la Commissione prevista dall’ultima legge di Bilancio, per separare contabilmente la Previdenza dall’Assistenza.

La spesa per pensioni in Italia è dell’11% rispetto al Pil, perfettamente in linea con quella degli altri paesi della Ue, anzi un punto meno della Francia e mezzo punto meno della Germania.
La UIL si batterà, come fatto negli ultimi due anni con risultati positivi, per reintrodurre elementi di equità e di giustizia nel sistema pensionistico, continuando a modificare la legge Fornero.

È necessario avviare una “fase 3” sulla previdenza che preveda una flessibilità di accesso della pensione intorno a 63 anni, che si occupi dei temi della sostenibilità per le future pensioni dei giovani ed elimini tutte le disparità di genere che penalizzano le donne.

FOLLOW US
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Leggi la nostra Privacy policy

Convenzioni