News
Rimani sempre aggiornato sulle novità UIL!

Barbagallo UIL alla manifestazione di Reggio Calabria «Ripartire dal sud per rilanciare l’economia del Paese»

“Cgil, Cisl, Uil, e anche io insieme a loro, ci siamo sempre stati quando abbiamo dovuto difendere la democrazia dal fascismo e dalle brigate rosse, dalle mafie e dai caporalati. È inutile che ci chiedano dove eravamo e cosa facciamo: stiamo in mezzo al popolo, ai lavoratori, ai pensionati, ai giovani”. Così il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, ha ricordato l’impegno del Sindacato nella Storia del Paese, a difesa della democrazia, della libertà, della legalità e del progresso. E lo ha fatto, in occasione dell’iniziativa nazionale “Ripartiamo dal Sud”, organizzata a Reggio Calabria dalle tre Confederazioni, ricordando anche lo storico evento del 1972 che ebbe luogo sempre nella città calabrese, a sostegno e in solidarietà dei lavoratori e dei cittadini reggini, duramente provati dai famosi “moti” e dal “boia chi molla”.

“Allora, come ora – ha ribadito Barbagallo – c’eravamo e c’ero anch’io. Il nostro Mezzogiorno ha bisogno di futuro e, invece, siamo qui a denunciare che negli ultimi 16 anni sono andati via 1.200.000 concittadini di cui la metà giovani e ben 160.000 laureati: questa è la nostra principale preoccupazione perché non possiamo regalare un così grande patrimonio agli altri Paesi. C’è bisogno di investimenti pubblici e privati – ha sottolineato il leader della Uil – in infrastrutture materiali e immateriali. Per rilanciare l’economia del Paese, basterebbe mettere in sicurezza il territorio, che è a rischio sismico e anche idrogeologico, magari utilizzando le risorse europee che spesso restano colpevolmente inutilizzate. Quando abbiamo proposto di fare la manifestazione qui a Reggio, qualcuno ha fatto notare le difficoltà logistiche per arrivarci. Ma proprio per questo motivo abbiamo insistito perché, così come è successo nel 1972, dobbiamo ripartire dal Sud. Dobbiamo dare continuità alla nostra azione – ha concluso Barbagallo – fino a quando non sarà rilanciata l’economia del Mezzogiorno”

Comunicato Unitario: Cgil Cisl Uil contro le mafie!

Apprendiamo con profonda preoccupazione quanto riportato dai media in merito ai provvedimenti applicati dal GIP del Tribunale di Venezia che oltre ad un numero considerevole di persone coinvolgono anche amministratori pubblici veronesi, tutti coinvolti a vario titolo nell’organizzazione criminale individuata...
Leggi di più »
FOLLOW US
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Leggi la nostra Privacy policy

Convenzioni