News
Rimani sempre aggiornato sulle novità UIL!

Caf Uil Verona: pagamenti tracciabilità per fruire delle detrazioni del 19 %

Dal 1° gennaio 2020, le spese detraibili nella misura del 19 % dovranno essere effettuate con moneta elettronica, ossia attraverso strumenti di pagamento tracciabili, pena la decadenza del beneficio stesso.

Obbligo di pagamento tracciabile

Non cambia la detrazione in se, ma l’obbligo di pagamento mediante strumenti tracciabili: per recuperare le spese detraibili dall’1/1/2020 non si possono utilizzare i contanti.

E’ necessario effettuare i pagamenti mediante strumenti tracciabili, vale a dire: versamenti bancari o postali (bonifici) carte di debito (bancomat), carte di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

A quali norme si applica l’obbligo dei pagamenti tracciabili

La norma, ai soli fini della detrazione fiscale del 19%, vieta l’utilizzo del contante per le seguenti spese:

– interessi passivi mutui abitazione principale;

– intermediazione immobiliare per abitazione principale;

– spese mediche;

– spese veterinarie;

– spese funebri;

– spese per frequenza scuola e università;

– erogazioni liberali;

– spese per l’attività sportiva dei ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni;

– canoni di locazione per studenti universitari fuori sede;

– premi per assicurazione sulla vita e contro gli infortuni;

– spese per abbonamento per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale.


Eccezioni

Il testo della nuova norma aggiunge due eccezioni alla regola dei pagamenti tracciabili, precisando che l’obbligo del pagamento con sistemi tracciabili non si applica in relazione alle spese sostenute per:

– acquisto di medicinali e di dispositivi medici;

– prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al servizio sanitario nazionale.

Limitazione detrazione oneri per contribuenti con redditi superiori a 120.000 euro La legge di bilancio è intervenuta anche per limitare la detrazione (pur se le spese sono state sostenute con pagamenti tracciabili) da parte di soggetti percettori di redditi elevati:

se i redditi del contribuente supera l’importo di euro 120.000,00 le detrazioni di cui all’art.

15 del Tuir spettano “per la parte corrispondente al rapporto tra l’importo di euro

240.000,00, diminuito del reddito complessivo, e 120.000,00…”

 

Il Responsabile del CAF UIL VERONA Gigi Giordano
Via Rotari, 2 – 37133 VERONA
Tel.: 045.52.80.72 – info@cafuilverona.it

FOLLOW US
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Leggi la nostra Privacy policy

Convenzioni